Sensemakers

NEWS

Top 15 giornalisti italiani marzo 2023

TOP 15 Giornalisti più attivi sui social, Marzo 2023

La classifica dei Top 15 giornalisti italiani del mese di marzo, elaborata da Sensemakers sulla base dei dati Comscore Shareablee mostra interesse soprattutto per l’attualità, mentre il mondo del calcio perde slancio anche rispetto ai contenuti più performanti. 

La classifica è anche disponibile sul sito di Prima online.

Classifica dei Giornalisti Italiani più attivi sui social nel mese di marzo

Nella Top 3 dei profili social oltre a Biasin, sempre in pole position, e Di Marzio, vi è per il secondo mese consecutivo Porro, vicedirettore de il Giornale noto soprattutto per i suoi approfondimenti economici e politici e che da gennaio sta procedendo la sua scalata nella classifica (passando dalla settima alla terza posizione, confermata in questo mese). 

Lorenzo Tosa, invece, si riallinea al posizionamento di inizio anno, con un calo delle interazioni del -18%. 

Andrea Scanzi, in uscita dal ranking nel mese di marzo, cede il posto a Fabio Salamida, giornalista politico molto attivo su Facebook che ritorna dopo l’assenza di febbraio. 

Più in generale il mese di marzo descrive un calo nelle interazioni e nelle video views complici probabilmente l’effetto Sanremo e la morte di Maurizio Costanzo, temi su cui molti giornalisti avevano pubblicato nel mese scorso. Un unicum è rappresentato da Di Marzio che migliora le sue performance triplicando il numero di visualizzazioni. Se a livello di contenuti pubblicati sono soprattutto Facebook e Twitter a guidare, a livello di engagement è la piattaforma di Instagram ad avere la meglio.

Tuttavia, con un’analisi più di dettaglio, rispetto a febbraio, il canale in cui si è pubblicato meno è Twitter, con un calo del circa il 18%, a fronte però di una sostanziale tenuta dell’engagement complessivo.  

Dal punto di vista dei video, la Top 15 giornalisti italiani conferma Nicola Porro e Valerio Staffelli come i giornalisti con i livelli più alti di visualizzazioni. Se Porro, tuttavia, riesce anche a trainare interazioni, l’inviato di Striscia La Notizia registra alti livelli di video views soprattutto con i contenuti pubblicati su TikTok sulle borseggiatrici della metro di Milano.

Classifica dei best performing post dei Giornalisti Italiani nel mese di marzo

TikTok, il new entry del mese scorso nel ranking, si fa strada anche tra i giornalisti ma resta ancora marginale come canale di comunicazione della categoria che, al contrario, sfrutta soprattutto le potenzialità di Instagram, oggi, per loro, prima piattaforma di comunicazione per la loro audience. 

La classifica dei Top Performing Post parla chiaramente, 7 contenuti su 10 sono proprio in questo social che traina il numero di interazioni che rappresentano il 50% del numero complessivo di actions generate dalle pubblicazioni fatte nel mese di marzo. 

Tra i 10 contenuti più performanti, per la prima volta da inizio anno appare un contenuto di Francesco Oggiano, giornalista freelance e supporter di Will, nota testata editoriale online di General News, con un contenuto in ricordo delle vittime delle mafie. 

Il macro-tema dominante è la cronaca d’attualità, l’unica eccezione riguarda il contenuto di Di Marzio che tuttavia non parla specificatamente di calcio ma degli atti violenti della tifoseria tedesca a Napoli in occasione della partita con l’Eintracht. 

Tra i giornalisti con il maggior numero di best performing post vi è Roberto Saviano con ben 3 contenuti che totalizzano circa 200mila interaction e con post che variano rispetto agli argomenti trattati: dalla strage di migranti alle morti mafiose.

NOTA METODOLOGICA

Classifica dei Top Giornalisti Italiani per interazioni sui contenuti pubblicati dagli account ufficiali dei giornalisti italiani nel mese di riferimento.

Su Facebook sono considerati account ufficiali esclusivamente le pagine pubbliche

INTERACTIONS: Somma complessiva delle interazioni realizzate dai contenuti nei 7 giorni successivi alla data di pubblicazione nel mese di riferimento, nel dettaglio:

  • reactions, commenti, share su Facebook,
  • like e dei commenti su Instagram,
  • like e dei retweet ricevuti su Twitter,
  • like, dislike, commenti su Youtube.

Per Instagram, entrano nel conteggio le interazioni sui Post, non sono invece incluse le interazioni ottenute sulle clip pubblicate tramite Instagram Reels.

VIDEO VIEWS: Somma delle visualizzazioni dei contenuti video pubblicati su Facebook e YouTube nel mese di riferimento.

LEGENDA:

legenda